LEONARDO E VITRUVIO – LE MISURE DELLA BELLEZZA

Seleziona la lingua :

Il progetto scientifico della mostra è coordinato dal Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio.

La mostra affronta il multiforme rapporto fra Leonardo (1452-1519) e il testo di Vitruvio De Architecura (I sec. a.C.), il celebre trattato latino di architettura che costituì le fondamenta teoriche della nuova maniera del costruire nel Rinascimento. È ben noto che la ricerca di Leonardo si sostanzia in una dialettica fra esperienza e autorità, fra la verifica sperimentale di fatti e fenomeni e il sapere codificato tramandato dai testi della tradizione: una dialettica che viene risolta tutta a favore dell’empirismo della prima. Tuttavia il trattato di Vitruvio è, per Leonardo, un referente molto più presente di quanto si fosse immaginato sino ad ora, e va ben oltre il noto Uomo vitruviano, vale a dire la teoria delle proporzioni. Leonardo infatti si misura con l’autorità di Vitruvio anche su problemi di idraulica e meteorologia, di geometria e ottica, di materiali e tecniche anche. Un gruppo di ricerca costituito da archeologi, da storici dell’architettura e dell’arte, da filologi e da tecnologi ha affrontato sistematicamente una lettura a tutto campo dell’incontro-scontro fra due protagonisti del Rinascimento – uno in carne ed ossa, l’altro di carta e inchiostro. La mostra a Fano racconta al pubblico, per la prima volta, la storia di Leonardo e Vitruvio. Lo fa nella città del grande architetto romano, luogo della leggendaria basilica, un topos che le indagini archeologiche stanno rivelando in tutta la sua concretezza e su cui si sono misurate generazioni di architetti dal Rinascimento in avanti, tra cui lo stesso Andrea Palladio.

La mostra offrirà ai visitatori la rara opportunità di un incontro diretto e personale con i disegni originali di Leonardo provenienti dal leggendario Codice Atlantico conservato alla Biblioteca Ambrosiana di Milano. Si tratta della prima volta nella storia recente che dei fogli autografi di Leonardo vengono esposti sulla sponda centro-adriatica d’Italia.

orari di apertura

11 luglio – 8 settembre 2019
h 10.30-13.00 / 17-23

9 settembre – 10 ottobre 2019
h 10.30-13.00 / 17-20

 

INFO:

Luogo: Museo del Palazzo Malatestiano di Fano, Sala Morganti
Tipologia: Mostra
Durata: 11 luglio – 10 ottobre 2019
Costo:
Ente promotore:
Responsabile scientifico e curatore: Guido Beltramini, Francesca Borgo, Paolo Clini
Patrocinio:
Partner:
Mail:
Web:

 

MAPPA:


Visualizza mappa ingrandita

  • Data Evento : 11 Luglio 2019 - 10 Ottobre 2019
  • Consulta tutti gli eventi di questa Regione : ,
MiBAC - Via del Collegio Romano, 27 00186 Roma - comitato.leonardo@beniculturali.it